Homenaje International Guitar Festival
IV edizione

Pablo Márquez
Guitar Solo Recital

Il quarto ed ultimo concerto del Festival 2024 ha come protagonista il chitarrista argentino Pablo Márquez, uno dei più raffinati e versatili protagonisti della chitarra mondiale.
Interprete d'eccezione della musica contemporanea, è ugualmente acclamato per le sue esecuzioni appassionate ed equilibrate dei capolavori storici, del repertorio tradizionale e di quello contemporaneo.
Un'occasione imperdibile per ascoltarlo, a Barco Teatro, venerdì 13 settembre, ore 20.00

Pablo-marquez-guitarist

Programma del concerto 

- Fernando Sor (1778-1839)
6 arie da “Il Flauto Magico” di W. A. Mozart op.19
  I Marche réligieuse
  II Giu fan ritorno i Genÿ amici
  III Fuggite o voi beltà fallace
  IV. O dolce armonia
  V. Se potesse un suono
  VI. Choeur: O Grand Isi grand’ Osiri

- Manuel Ponce (1882-1948)
 Prélude, variations et fugue sur Folía de España
  Prélude
  Thème: Lento
  Var. I: Allegretto mosso
  Var. II: Un  agitato
  Var. III: Poco vivo
  Var. IV: Andantino
  Var. V: Lento
  Var. VI: Allegretto espressivo
  Var. VII: Animato
  Var. VIII: Andante
  Var. IX: Moderato
  Var X: Allegro non troppo
  Var XI: Allegro moderato, energico
  Var XII: Andantino
  Var XIII: Prestissimo
  Var. XIV: Andantino, affetuoso
  Var. XV: Sostenuto
  Var. XVI: Moderato
  Var. XVII: Allegretto scherzando
  Var. XVIII: Allegro ma non troppo
  Var. XIX: Vivo e marcato
  Var. XX: Andante
  Fugue: Moderato

- György Kurtág (1926)
 Fragments (1964-1979)
27.4.1977
24.3.1977
Hommage à Ferenc Farkas (bribes de souvenirs d’une mélodie de Colinda)*

- Manuel de Falla (1876-1946)
Trois scènes de l’Amour sorcier*
I. Canción del fuego fatuo
II. Relato del pescador
III. Danza ritual del fuego

* Trascrizioni a cura di Pablo Márquez

Pablo Márquez
Pablo Márquez è considerato uno dei musicisti più esperti e completi del nostro tempo. È unanimemente ammirata la straordinaria ampiezza del suo repertorio, che abbraccia l’intero spettro storico, dalle prime pubblicazioni per liuto e vihuela fino alle più recenti e sofisticate opere contemporanee – che spesso gli sono dedicate.
Lo testimoniano premi come il Grand Prix du Disque Charles Cros o il Japan Record Academy Award, così come le innumerevoli reazioni della stampa.
La sua discografia comprende anche prime registrazioni di opere per chitarra e orchestra come Chemins V di Berio (con Dennis Russel Davies e l'Orchestra della Svizzera italiana), A fuoco di Luca Francesconi (con Susanna Mälkki e l'Ensemble Intercontemporain), Hanbleceya di Zad Moultaka (con Lorraine Vaillancourt e il Nouvel Ensemble Moderne di Montreal) e Fénix di Javier Torres Maldonado con Maurizio Grandinetti, Jürg Henneberger e il Phoenix Ensemble.
Pablo Márquez ha studiato chitarra in Argentina con Jorge Martínez Zárate e Eduardo Fernández. All'età di vent'anni vince all'unanimità il Concorso Villa-Lobos di Rio de Janeiro e il Concours de Radio France di Parigi, il concorso di chitarra più prestigioso dell'epoca.
Studia poi direzione d'orchestra con Rodolfo Fischer e Peter Eötvös, e segue gli insegnamenti del leggendario pianista György Sebök, che segnerà profondamente il suo sviluppo artistico.
Ha lavorato con alcuni dei più grandi compositori del nostro tempo, come Luciano Berio, Mauricio Kagel e György Kurtág. In occasione del 70° compleanno di Berio, Pierre Boulez lo ha invitato ad eseguire la Sequenza XI del compositore italiano, opera di cui è diventato l’esecutore di riferimento.
Ha eseguito in prima assoluta opere a lui dedicate da compositori come Zad Moultaka, Martin Matalon, Fuminori Tanada, Oscar Strasnoy, Ramón Lazkano o Arthur Kampela.
Come direttore d'orchestra, ha fondato la KlangMundo Kammerorchester a Basilea, un ensemble dedicato all'esplorazione dei paesaggi sonori delle diverse culture del mondo, combinando la musica con l'azione nei campi dei diritti umani, dell'ecologia e dell'umanitarismo. Con questa orchestra ha già registrato Suite Argentina di Eduardo Falù per ECM (di prossima pubblicazione), con Fabián Cardozo come solista.
Pablo Márquez insegna alla Musik-Akademie di Basilea e tiene masterclass in tutto il mondo.
Ha ricevuto il Premio “Chitarra d'oro” dal Convegno Internazionale di Chitarra di Milano per il suo video delle Folia Variations di Ponce, nonché il Premio Konex a Buenos Aires in riconoscimento della sua intera carriera.
www.pablomarquez.com

Per consultare il programma completo del Festival, con il calendario di tutti gli eventi, consulta il sito del Festival: www.festivalhomenaje.com

Dal 7 al 15 settembre 2024 si svolgerà a Padova la IV edizione del Festival Internazionale di Chitarra classica Homenaje!
A Barco Teatro e Sala dei Giganti 4 meravigliosi concerti da non perdere! 
Homenaje 4 - instagram

Acquista il biglietto su VIVATICKET