"James Joyce e l'Italia.
Nel centenario dell'Ulisse"

Sharon Carty, mezzo soprano
Marco Ramelli, chitarra

Un concerto di musica da camera per chitarra  classica e voce in onore dei cent'anni dell'Ulisse di J. Joyce.

Ramelli-carthy
Programma del concerto
John Dowland (1563 - 1626)
Come again
Can she excuse my wrongs
Franz Schubert (1797 -1828)
An den Kind
Die Sommernacht
Des Fischers
Ludwig van Beethoven (1770 – 1827)
Irish songs 
Giacomo Susani (1995)
The Twilight turns (inspired by James Joyce)
James Joyce (1882 – 1941)
Bid Adieu to Girlish Days
Michael William Balfe (1808 - 1870)
I dreamt I dwelt in marble halls 
Mauro Giuliani (1781-1829)
Ombre amene da Sei Ariette
Gioacchino Rossini (1792 – 1868)
Una voce poco fa

Nell'ambito delle attività della "Errante Guitar Academy", Barco Teatro offre gratuitamente al suo pubblico il concerto tenuto da uno dei docenti, il chitarrista Marco Ramelli, accompagnato dalla mezzo-soprano Sharon Carthy.

 

Sharon Carty 

Sharon si è formata al RIAM Dublin, MDW Vienna e Oper Frankfurt Opera Studio e il suo repertorio operistico comprende ruoli come Sesto in Giulio Cesare, Hänsel, Dorabella, Dido, Piacere ne Il trionfo del Tempo e del Disinganno, Ariodante e Orfeo nell'Orfeo ed Euridice di Gluck.

È molto richiesta nel panorama concertistica europeo, il suo repertorio concertistico e oratorio comprende la maggior parte delle principali opere di  Mozart, .Bach,  Handel, Elgar, Mendelssohn e Duruflé. Recentemente si è esibita con l’Orchestra Toscanini e con il M° Enrico Onofri per i concerti di Bach BWV 207a e Requiem a Parma e Pavia. Recentemente si è esibita in recital con i pianisti Jonathan Ware, Fingin Collins e Graham Johnson.

Le sue recenti apparizioni in opere includono i debutti lirici di Londra e Amsterdam con l'opera vincitrice del Premio Fedora The Second Violinist, il suo debutto all'Opera di Wexford nell'ottobre 2018 nei panni di Lucy Talbot nella prima europea di Dinner at eight di William Bolcombe e la creazione del ruolo di "Ceres" in la prima mondiale di Proserpina di Silvia Colasanti al Festival di Spoleto 2019.
Le sue registrazioni includono l'opera comica di Gilbert & Cellier The Mountebanks con la BBC Concert Orchestra e La Traviata in DVD con la NDR Radiophilhamonie insieme a Thomas Hampson e Marina Rebeka. Inoltre, un disco di canzoni di Schubert è stato pubblicato nel maggio 2020 con il pianista Jonathan Ware.
www.sharoncarty.com 

Marco Ramelli

Figura eclettica nel mondo musicale chitarristico, Marco si distingue come interprete, insegnante, organizzatore, accademico e compositore. Attualmente è professore presso il TU Dublin Conservatoire in Irlanda. Come performer ha ricevuto diversi primi premi in importanti concorsi internazionali in Italia, Spagna, Regno Unito e Francia ed è stato invitato ad esibirsi in vari festival internazionali. Dopo il suo album di debutto "Energico" (Nimbus Alliance) nel 2013, nel 2018 ha pubblicato un album con Brilliant Classics con la musica solista completa di Federico Mompou e Roberto Gerhard. Come compositore ha vinto il World Guitar Composition Competition e la sua musica è eseguita da alcuni dei solisti più acclamati a livello internazionale come Lorenzo Micheli, Sean Shibe e Andrea De Vitis.

Ha tenuto conferenze in diverse istituzioni e Festival ed è fortemente impegnato nel promuovere la musica: è direttore artistico di alcuni Festival  in Italia, Repubblica Ceca e Irlanda. Nel 2018 è stato insignito della “Chitarra d'Oro 2018” per la promozione da parte del convegno chitarristico “Michele Pittaluga”. Ha iniziato lo studio della chitarra con Andrea Dieci, diplomandosi presso il Conservatorio di Musica Giuseppe Verdi di Milano. Si è laureato al Royal Conservatoire of Scotland con un Master Degree of Performance (APEL) con lode con Alan Neave in chitarra e Rory Boyle in composizione e ha conseguito un Dottorato come esecutore e compositore presso la St. Andrews University. 
www.marcoramelli.com