Festival di teatro
Da Ruzante
alla Commedia dell'Arte.
Storie di maschere e commedianti
"Viva l'amor zannesco!"

Laboratorio teorico pratico di Commedia dell’arte alla scoperta dei suoi personaggi, le sue mille storie... che sono anche le nostre

Docente Bruno Lovadina

Sabato 9 e Domenica 10 marzo 2024
presso Barco Teatro

Foto per corso cda

“Viva l’amor zannesco”
La Commedia dell’Arte è un genere teatrale nato in Italia alla metà del Cinquecento e vivo fino alla fine del Settecento.
Le sue caratteristiche, molto particolari, entusiasmarono il pubblico fin dalle origini: gli attori non recitavano testi, ma improvvisavano i dialoghi in scena; vi erano 'tipi fissi', cioè personaggi che tornavano da uno spettacolo all'altro (come Arlecchino, il Capitano, Brighella ecc.) e alcuni  portavano sul volto maschere di cuoio sulla scena, dove si intrecciavano dialetti e lingue differenti.
I canovacci dei comici dell’arte ispirarono in seguito i più grandi autori teatrali come Shakespeare, Molière e Goldoni.
Sepolta, o meglio dormiente, per quasi due secoli, la Commedia dell’Arte è stata rivitalizzata dal Teatro del XX secolo.

OBIETTIVI DEL CORSO:
- Apprendere i fondamenti del lavoro dell'attore
- Conoscere i diversi generi di teatro e i diversi stili interpretativi ad essi collegati
- Lavorare sulla costruzione e la comprensione del personaggio
- Conquistare maggior consapevolezza e controllo del corpo
- Acquisire reattività, capacità di concentrazione e di comunicazione di gruppo
- Diventare capaci di applicare quanto appreso alla messa in scena di uno spettacolo.

CONTENUTI:
- Apprendimento dei concetti basilari del lavoro dell'attore
- Conoscenza di testi e autori della Commedia dell’arte
- Analisi e sperimentazione delle tecniche di lavoro sul personaggio e dei tipi fissi
- Studio e messa in scena di personaggi e scene
- Ricerca e creazione della caratterizzazione del proprio personaggio

Prima giornata -sabato 9 marzo ore 14.30/18.30
- Presentazione della commedia dell'arte
- Presentazione delle maschere:
- Pantalone
- Arlecchino
- Capitano
- Amoroso
- Figure femminili

a seguire:
- Tecniche delle camminate
- Posture dei personaggi
- Studio del canovaccio la pazzia di isabella
- Micro acrobatica

Seconda giornata - domenica 10 marzo - ore 9.00/13.00
Approfondimenti delle proposte il primo giorno
Studio per una messa scena con prove pratiche

Bruno Lovadina
Diplomato presso l'Accademia Veneta dello Spettacolo nel 1989, inizia  a lavorare professionalmente dal 1991 come regista, attore e direttore artistico. 
Ha realizzato oltre 150 laboratori teatrali, in Italia e all'estero, tenendo corsi sulla Commedia dell'Arte e sulla Maschera presso importanti istituzioni internazionali, come le Università di Vilnius (Lituania), Saarbruchen (Germania), Nancy e Strasburgo (Francia), Varsavia e Cracovia (Polonia),  Lisbona (Portogallo), Bangkok (Thailandia). 
In qualità di Presidente dell'Associazione Belteatro di Padova ha organizzato tournèes in Cina, Grecia, Lituania, ex-Jugoslavia, Romania e Polonia. 
Nel 2003 ha prodotto per Belteatro Maria de Buenos Aires con Milva, spettacolo visto, nelle 36 repliche (effettuate anche in Grecia), da più di 30.000 persone. 
Dal 2007 collabora stabilmente in qualità di formatore teatrale con il Dipartimento Italiano dell'Università di Lorraine Nancy.
Dal 2010 al 2024 è responsabile del progetto artistico, tutor e conduttore per conto del Circuito teatrale regionale ArteVen, nei laboratori Un palco per la Scuola di Chioggia: oltre 90 laboratori con rappresentazione finale, per un totale di 900 ore.
Dal 2013 collabora con l'Istituto Italiano di Cultura e con l'Università  di Strasburgo, dipartimento di Italiano.
Dal 2016 collabora come docente a contratto del progetto europeo ARTLINGO per l'Università di Strasburgo.
Dal 2016 ad oggi è Responsabile per il Comune di Padova per i rapporti culturai con la città gemella di Nancy.
Dal 2019 con la Scuola Internazionale di Strasburgo Robert Schumann realizza laboratori teatrali per studenti medi in lingua italiana e francese.
Dal  2019 al 2022 è Tutor teatrale presso la Casa Circondariale di Treviso, con il progetto PON del CPA di Treviso.
Dal 2019 al 2021 è Direttore artistico del Progetto triennale PH Positivo, festival teatrale dedicato alla disabilità e finanziato dalla Fondazione Cariparo.
Nel settembre 2020 viene nominato "Padovano Eccellente".
Dal 2019 al 2023 è Direttore artistico delle stagioni teatrali  di Barco Teatro.
In qualità di Direttore artistico ha organizzato più di 15 festivals di teatro.

Costi e modalità di iscrizione

- Iscrizione al corso (due giornate, totale 8 ore):  € 80,00.
Numero massimo di partecipanti: 13
Iscrizione obbligatoria attraverso il form di prenotazione in calce alla pagina
Pagamento il primo giorno di lezione presso Barco Teatro
Maggiori info: www.belteatro.org 

Prenota ora